Posts

Compostabile e biodegradabile: che differenza c’è?

todayAprile 5, 2022

share close

Il sacchetto che stai usando è biodegradabile o compostabile? Già, “biodegradabile” e “compostabile” non sono sinonimi, e questo significa che i sacchetti non possono essere gettati nello stesso bidone della spazzatura. Un sacchetto biodegradabile è un sacchetto realizzato in materiali che hanno la capacità di scomporsi in elementi più semplici (acqua, anidride carbonica e gas) quando tornano alla terra. Per legge, inoltre, un prodotto è biodegradabile se si scompone almeno del 90% nel giro di sei mesi. I sacchetti compostabili, invece, si possono trasformare in breve tempo in compost, ovvero concime naturale. Sono quindi biodegradabili, ma allo stesso tempo disintegrabili, perché si decompongono in meno di tre mesi, e soprattutto completamente. Se il sacchetto che hai tra le mani riporta la dicitura “biodegradabile”, non andrà buttato nell’umido e non potrà di conseguenza essere utilizzato nemmeno come sacchetto per l’umido. Buttalo invece nella plastica, differenziandolo nella maniera corretta.

(Se l’hai perso leggi l’approfondimento Good Life dedicato al riciclo delle etichette dei vestiti)

L’articolo Compostabile e biodegradabile: che differenza c’è? proviene da Dimensione Suono Soft.

Written by: Piero Mammarella

Rate it

Previous post


Similar posts

VERA HIT RADIO
(Radio Web Amatoriale)
Licenza SIAE 201900000012
Licenza SCF 0001/19
Licenza ItsRight 0007644

Supporta Vera Hit Radio
0%