Posts

Isole Azzorre, a metà strada tra Europa e America

todayDicembre 5, 2021

share close

Amici oggi vi porto nell’arcipelago delle Azzorre, situato nell’Oceano Atlantico settentrionale, quasi a a metà strada tra l’Europa e l’America.
Mi sono subito diretto verso l’entroterra delle isole che sono molto diverse tra loro. Qui ci si imbatte in paesaggi lunari di pietra rossa e nera sulle pendici dei vulcani spenti e attivi, per culminare nella montagna più alta di tutto il Portogallo. Questa, con il suo cappello di neve quasi perenne, che senza guanti ho rischiato il congelamento alle mani, mi ha mostrato il vulcano di Pico.
La mia visita oceanica non poteva prescindere dall’ andare a São Miguel, l’isola più grande.
Il mio primo impatto è stato all’arrivo la scelta dell’alloggio, infatti sono finito dentro un giardino botanico, in un hotel, una casa d’epoca con molta umidità. Il tutto avvenuto a Ponta Delgada, la “capitale” delle Azzorre per la quale ho scoperto che gli abitanti delle altre isole nutrono una certa gelosia.
Il clima che mi ha accolto era quanto di più atlantico ci si potesse aspettare. Il tempo era molto variabile, i momenti di pioggia infatti non sono mancati, ma gita bagnata alle Azzorre, sta’ per gita profumata. Infatti sono rimasto incantato dagli enormi cuscini di Ortensie blu punteggiati di rosso, arancio o giallo e di altri fiori che orlavano le strade percorse per raggiungere i panorami sui due laghi vulcanici dell’isola: Sete Cidades e Lagoa do Fogo.
Il momento magico però l’ho vissuto facendo un’escursione all’Ilhéu de Vila Franca do Campo proprio di fronte all’omonima cittadina dove ho provato l’ebbrezza di un tuffo in pieno oceano, per poi rimanere qualche ora immerso nella piscina di calda acqua ferrosa di color giallastro del Parco Terra Nostra.
Inutile dire che sono passato da acqua calda ad acqua fredda, ma senza nessun rubinetto.
Infine, per comprendere quanto le Isole Azzorre siano di origine vulcanica, vi consiglio di fare un giro al lago di Furnas dove, oltre alla bellissima “Capela de Nossa Senhora das Vitórias” che sorge proprio sulle sponde del piccolo lago, ho visitato la zona delle fumarole. Con sorpresa finale, alcuni chef della cittadina avevano sotterrato sotto grossi cumuli di terra calda i tegami per il Cozido das Furnas che ci hanno servito con nostro, come hanno detto loro Otimo e Bom Apetite.

(Se l’hai perso leggi e ascolta l’approfondimento Travel Experience dedicato a Grenoble)

L’articolo Isole Azzorre, a metà strada tra Europa e America proviene da Dimensione Suono Soft.

Written by: Piero Mammarella

Rate it

Previous post

Posts

Smartphone: come ridurre l’impatto della luce bianca

Molti di noi trascorrono davanti ad uno schermo luminoso molte ore al giorno: computer o smartphone che sia. Può essere per lavoro oppure semplicemente per cercare una ricetta che ci piace, stare sui social o scambiare messaggi e leggere le notizie. Queste attività però stancano gli occhi e consumano batteria. Come se non bastasse, alcuni […] L'articolo Smartphone: come ridurre l’impatto della luce bianca proviene da Dimensione Suono Soft.

todayDicembre 5, 2021


Similar posts

VERA HIT RADIO
(Radio Web Amatoriale)
Licenza SIAE 201900000012
Licenza SCF 0001/19
Licenza ItsRight 0007644

Supporta Vera Hit Radio
0%