Posts

San Paolo, tra lusso e favelas

todayLuglio 9, 2021

share close

Avevo sempre sentito parlare di questo detto locale ovvero “O Sol nasceu pra todos”, in portoghese “Il sole sorge ogni giorno per tutti”.
Oggi vi portò dove è nato questo modo di dire, la città di San Paolo.
San Paolo, in Brasile, è una città di grandi contrasti e me ne sono accorto non appena atterrato. Già dal taxi di Cicino, colui che poi mi avrebbe accompagnato nei giorni a seguire, ho visto quartieri ricchissimi contrapposti a povertà assoluta, da un lato i grattacieli lussuosi, dall’altro le favelas.
Cicino mi ha accolto con un italianissimo “Come stai?”, questo perché nonostante San Paolo sia il centro finanziario, nel corso degli anni, la città è stata anche una delle maggiori destinazioni dell’emigrazione europea, soprattutto di quella italiana.
Infatti circa il 50% della popolazione che vive qui ha almeno un antenato italiano, Cicino compreso.
Dopo due chiacchere con lui, gli ho espresso la mia voglia di pollice verde per questo mi ha portato al Giardino Botanico di San Paolo, una vera e propria oasi di verde di 36 ettari, all’interno del Parco Provinciale Ipiranga, in mezzo ai grattacieli e al cemento di San Paolo.
Nel giardino ho potuto seguire uno dei tanti sentieri e percorsi e ammirare le circa 380 specie di alberi, abitati da diverse speci di uccelli, tra cui i tucani dal becco verde. Uscendo dal parco ci siamo fermati presso un carretto dove un barman locale preparava con ananas e canna da zucchero fresca, che vengono mixate da una pressa e al quale viene aggiunta la Cachaca, una bevanda da estasi. Vi posso assicurare che dopo averla assaggiata mi sono apparse in sogno tutte le ballerine del carnevale di Rio!
Non contento mi sono fatto portare al parco di Ibirapuera, il maggior parco urbano di San Paolo, nonché punto di riferimento per tutti gli abitanti. Ibirapuera non è solo relax, in questo parco ho potuto visitare alcuni palazzi di grande interesse architettonico, il Palazzo dell’Industria, conosciuto come il Bienal Pavilion, attuale sede della Biennale e del Museo d’Arte Contemporanea di San Paolo; e sopratutto il Palais de Nations, sede del museo afro-brasiliano.
San Paolo è meravigliosa e sono ripartito anche io capendo davvero che cos’è la saudade!

(Se l’hai perso leggi e ascolta l’approfondimento Travel Experience dedicato a Panama)

L’articolo San Paolo, tra lusso e favelas proviene da Dimensione Suono Soft.

Written by: Piero Mammarella

Rate it

Previous post


Similar posts

VERA HIT RADIO
(Radio Web Amatoriale)
Licenza SIAE 201900000012
Licenza SCF 0001/19
Licenza ItsRight 0007644

Supporta Vera Hit Radio
0%