Posts

Campagna Amica e i segreti dei Sigilli: il Raviggiolo di Toscana

todayLuglio 6, 2021 1

share close

Campagna Amica: il Raviggiolo di Toscana

Può un latticino avere una storia secolare? Ebbene un esempio lo ritroviamo nel Raviggiolo a latte crudo. Questo raro latticino, prodotto in alcune vallate dell’Appennino romagnolo con latte vaccino crudo e caglio, senza rompere la cagliata, ma solo scolando la massa e salandola in superficie, ha effettivamente secoli di storia. La prima testimonianza è del Rinascimento e precisamente porta la data del 1515: in quell’anno il Magistrato Comunitativo della terra di Bibbiena portò in dono a papa Leone X raviggioli presentati in un canestro e ricoperti di felci. Pellegrino Artusi, ne La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, indica il “cacio raviggiolo” come ingrediente per i cappelletti all’uso di Romagna.
È un formaggio di consistenza leggermente burrosa, a pasta bianca, tenera, dal sapore molto delicato, quasi dolce. Ha una forma circolare di circa 20, 25 centimetri di diametro e uno scalzo variabile fra i due e i quattro centimetri. Solitamente si presenta adagiato su rametti di felce maschio.
Il Raviggiolo fonda tutta la sua qualità organolettica e la sua specificità sulla freschezza e sulle note lattee e nocciolate che sprigiona in bocca.
È talmente dolce, invitante, fresco che può essere consumato anche come fuori pasto, magari a colazione o come spuntino pomeridiano. E queste caratteristiche impongono di non coprirne la degustazione con abbinamenti invasivi. Va trattato come un fiore delicato da degustare con attenzione, rispettandone le preziose caratteristiche organolettiche.

(Non perderti  l’approfondimento Segreti in tavola dedicato a Campagna Amica con il Pecorino di Monte Poro)

L’articolo Campagna Amica e i segreti dei Sigilli: il Raviggiolo di Toscana proviene da Dimensione Suono Soft.

Written by: Piero Mammarella

Rate it

Previous post


Similar posts

Posts

I segreti per realizzare la crostata senza burro

Biologo nutrizionista, dal 2009 Antonio Galatà lavora al fianco di cuochi, pasticceri e pizzaioli per sviluppare applicazioni pratiche della nutrizione in cucina. Ha avviato a Roma il primo studio nutrizionale con cucina, una soluzione pratica alle problemi di peso. È docente del Master FSE “Trasformazione prodotto ittico” presso l’Università di […]

todayAgosto 1, 2021

VERA HIT RADIO
(Radio Web Amatoriale)
Licenza SIAE 201900000012
Licenza SCF 0001/19
Licenza ItsRight 0007644

Supporta Vera Hit Radio
0%