Posts

Instanbul: la porta tra oriente ed occidente

todayMarzo 21, 2021 3

share close

Ogni città ha un piccolo luogo comune che la contraddistingue, ad esempio Firenze è la perla del Rinascimento, Roma culla della civiltà; quando parliamo di Istanbul la definiamo come porta tra oriente ed occidente. Soltanto visitando i luoghi però possiamo capire il senso di queste definizioni che li stigmatizzano. Il Bosforo, lo stretto che unisce il Mar Nero al Mar di Marmara, insieme allo stretto dei Dardanelli segna il confine tra Europa e Asia. Sia che lo vogliate visitare dal mare o percorrerlo via terra vi suggerisco di farlo comunque al tramonto.  Istanbul è meravigliosa e gli spunti che ci propone sono così tanti che dobbiamo prevedere più giorni per poterne ammirare almeno i più importanti. Famoso in tutto il mondo è il palazzo del sultano, il Topkapi. Di questa meraviglia sono visitabili solo alcune parti come l’area dell’harem e la tesoreria. All’interno splendidi abiti d’epoca realizzati con preziosissime stoffe, antiche armi e manoscritti. Un vero tesoro per gli occhi. Imperdibile la mosche Blu che con i sui sei minareti è seconda solo a quella della Mecca. Il suo interno è caratterizzato dalla luce turchese che si crea grazie alle 21000 piastrelle turchesi su cui la luce si riflette. Ma un logo che volevo visitare e che mi ha lasciato senza parole è la Cisterna Basilica, di cui avevo letto, 336 colonne alte 9 metri costruita con materiale di recupero di epoca romana che raccoglieva l’acqua per il palazzo imperiale di Costantinopoli, suggestiva, affascinante, sono tante le emozioni che questo luogo regala.

Se l’hai perso leggi e ascolta l’approfondimento Travel Experience dedicato a  Saragozza)

L’articolo Instanbul: la porta tra oriente ed occidente proviene da Dimensione Suono Soft.

Written by: Piero Mammarella

Rate it

Previous post


Similar posts

VERA HIT RADIO
(Radio Web Amatoriale)
Licenza SIAE 201900000012
Licenza SCF 0001/19
Licenza ItsRight 0007644

0%